Birra: ti stai perdendo il meglio?

Pochi sanno che gli abbinamenti tra cibi e birre non sono quella cosa noiosa che potrebbe sembrare a prima vista, ma l'incredibile possibilità di unire le birre ai cibi che più ti piacciono, creando decine di diverse sensazioni.

Una possibilità riservata ai pochi che li conoscono.

Continua a leggere -->

La differenza tra profumo, aroma e odore (2ª parte)

odore aroma La differenza tra profumo, aroma e odore (2ª parte)Hai visto nel primo articolo la via più semplice, la via diretta, per riconoscere i profumi in un calice di vino.

Consiste nel portare il calice al naso ed inspirare a tratti, con piccoli intervalli.

Vedrai oggi il secondo modo, ovvero la via retro-olfattiva ed in particolare come trarre il massimo da essa.

Cosa sono gli aromi? Cos’è la via retro-olfattiva?


Gli aromi non sono altro che i profumi percepiti per via retro-olfattiva, quando il vino è già in bocca.

Quando assaggi un frutto, una caramella o un gelato oltre a sentire il gusto (dolce, amaro, ecc.) percepisci anche l’aroma che lo contraddistingue: aroma di fragola, di ciliegia, di amarena e così via.

Se provi a tapparti il naso non sentirai i profumi, ma nemmeno gli aromi. Per fare l’esperimento mangia una caramella aromatizzata tenendo il naso ben tappato: sarà molto arduo capire qual è l’aroma della caramella!

E’ un modo alternativo di sentire i profumi che provenendo da un cibo o un vino che hai già in bocca prendono il nome di aromi.

I vantaggi della via retro-olfattiva

- Gli aromi sono meglio incanalati verso i ricettori olfattivi e meno soggetti a interferenze con odori esterni. Puoi percepirli nella loro interezza, senza l’interferenza degli altri odori presenti nell’ambiente esterno e con maggiore intensità.

Ovviamente a meno che tu non abbia strani aromi già presenti in bocca da cibi o bevande precedenti!

- La temperatura più elevata della bocca (rispetto alla temperatura di servizio del vino) favorisce il rilascio delle sostanze odorose.

- Puoi tenere il vino in bocca a lungo, prima di deglutirlo. Ti sarebbe viceversa impossibile tenere il calice vicino alle narici troppo a lungo, perché rischieresti di assuefarti e diventare insensibile ai profumi.

Lo svantaggio della via retro-olfattiva

- Gli aromi li percepisci insieme al gusto. Puoi sentire un aroma di frutti acerbi e contemporaneamente una elevata acidità e devi essere allenato per riuscire a distinguere.

E con il termine odore cosa si intende?

Generalmente con odori si intendono entrambi, sia i profumi che gli aromi.

Gli odori che percepiamo:

  • Portando il calice al naso -> si dicono profumi
  • Mentre abbiamo il vino in bocca -> si dicono aromi

Nei prossimi articoli vedrai come riconoscere i singoli profumi-aromi e cosa ti dicono sul vino che stai degustando! Per non perderli iscriviti ora alla newsletter: è gratis e a zero rischio spam!

Dennis

Per ricevere suggerimenti e curiosità sulle migliori birre, sui vini e subito in omaggio il memo-birre iscriviti ora alla newsletter di vinoobirra:

Vinoobirra su Facebook: