Da dove viene il gusto amaro della birra?

birra e luppolo Da dove viene il gusto amaro della birra?Tutti sanno che la birra è amara, tanto che spesso si sente dire “non mi piace la birra perché è troppo amara!”.

L’amaro lo percepiamo con la parte posteriore della lingua: è per questo che è più evidente alla fine, quando la birra sta (finalmente!) per essere ingerita.

Le birre sono tutte amare?

Assolutamente no, sei hai letto l’ultimo articolo sulla degustazione della birra sai che ci sono anche birre con gusti dolci!

L’amaro dipende da tipo di birra, ma non è sempre facile da conoscere… prima di assaggiarla!

Da dove viene il gusto amaro della birra?

Gli ingredienti che possono rendere la birra amara sono 3, anche se il principale – e più famoso – è soltanto uno.

Ecco quali sono gli ingredienti che rendono amara la birra: il luppolo, i cereali torrefatti e il lievito.

Il luppolo

E’ il responsabile principale ed oltre a dare alla birra il tipico gusto amarognolo aiuta la birra a conservarsi. Va aggiunto al mosto con maestria: troppo luppolo potrebbe rovinare la birra.

Tra le moltissime tipologie di luppolo che esistono, non tutte danno la stessa quantità di amaro alla birra. Esistono luppoli cosiddetti da aroma (che rilasciano meno amaro), luppoli da amaro e luppoli ambivalenti.

La quantità di amaro che il luppolo dà alla birra si misura in IBU (International Bitterness Unit) o EBU (l’equivalente europea).

Gli IBU dei più comuni tipi di birra lager:

  • Maggior parte delle lager commerciali: 10-20
  • Bock, Doppelbock, Eisbock: 15-35
  • Pilsener: 25-45

Gli IBU dei più comuni tipi di birra ale:

  • English Brown Ale: 20
  • Pale Ale: 20-50
  • IPA (India Pale Ale): 40-60
  • English IPA, 40-70
  • American IPA, 60-120 (uno dei valori massimi)
  • Irish Stout: 30-60
  • Berleywine: 35-70 l’English, 60-120 l’American.

Attenzione però: l’IBU non indica in assoluto l’amarezza della birra perché spesso nelle birre con più corpo ad un alto IBU corrisponde anche una maggiore quantità di malto, per bilanciare il gusto.

I cereali torrefatti e il lievito

Sono una fonte secondaria di amaro rispetto al luppolo.

Gli aromi che donano alla birra i cereali torrefatti ricordano solitamente il cioccolato fondente e il caffè d’orzo.

L’amaro nella birra è dato quindi principalmente dal luppolo, ma spesso viene bilanciato dalla maggiore quantità di malto.

Nei prossimi articoli troverai molti altri suggerimenti per degustare la birra: iscriviti alla newsletter per non perderne nemmeno uno: è gratis e a zero rischio spam icon smile Da dove viene il gusto amaro della birra?

Dennis

Per ricevere suggerimenti e curiosità sulle migliori birre, sui vini e subito in omaggio il memo-birre iscriviti ora alla newsletter di vinoobirra:

Vinoobirra su Facebook: