2 cose da sapere sui vini bianchi

calici vino bianco 2 cose da sapere sui vini bianchi

Spesso, soprattutto in alcune regioni, i vini bianchi passano un po’ in secondo piano rispetto ai rossi.

Ma ecco 2 cose che non tutti sanno sui vini bianchi:

1) I vini bianchi non sono solo giovani

Ci sono anche bianchi che possono invecchiare 5-10 anni e addirittura se ne trovano invecchiati decine di anni!

Sono vini strutturati, dove la nota acida (la freschezza) bilancia le note fruttate e l’alcol.

Li puoi abbinare con piatti di pesce con preparazioni più “complesse” (al forno, alla griglia, con salse), con la carne bianca e con molti formaggi, anche saporiti e di media stagionatura.

Alcuni esempi di vini bianchi che puoi trovare invecchiati: Colli Orientali del Friuli, Soave, Verdicchio dei Castelli di Jesi, Trebbiano d’Abruzzo, Fiano di Avellino.

Spesso i vini bianchi adatti all’invecchiamento li puoi distinguere dal colore: hanno tonalità più cariche rispetto ai vini bianchi da bere giovani.

2) Champagne e spumanti: cosa sono i “blanc de blancs”?

E’ un termine che avrai sentito spesso insieme a nomi di spumanti o champagne. Significa che sono ottenuti da sole uve bianche. Questo perché i vini bianchi possono essere ottenuti anche da uvaggi comprendenti uve rosse!

Il colore non viene trasmesso al vino perché vengono vinificati in bianco, ovvero viene messa a fermentare solo la parte liquida del mosto, senza le vinacce (che avrebbero conferito il colore).

Alla prossima e non dimenticare di iscriverti alla newsletter se desideri rimanere informato sulle novità del blog e ricevere un utile omaggio.

Per ricevere suggerimenti e curiosità sulle migliori birre, sui vini e subito in omaggio il memo-birre iscriviti ora alla newsletter di vinoobirra:

Vinoobirra su Facebook: